Il borgo medioevale di Castell’Arquato

Strategicamente situato sulle prime alture della val d’Arda, il borgo medioevale è arroccato lungo la collina e domina il passaggio. Il centro storico resta sviluppato sulla riva sinistra del torrente Arda. Dista circa 30 km da Piacenza, capoluogo provinciale, 42 km da Cremona e 45 km da Parma.

A solo 1h da Milano troviamo uno splendido borgo rimasto praticamente intatto negli anni, sia come costruzione sia come atmosfera.

 Il borgo è costruito secondo la struttura dei borghi medioevali e non ha subito negli anni modifiche degne di nota. Un borgo in cui cultura, storia, ricchezze naturalistiche e gastronomia si fondono in una armonia perfetta. Numerosi eventi che si svolgono nel paese e nei territori vicini sono un attrattiva imperdibile. castellarquato.com

Il parcheggio è comodamente situato ai piedi della città ed è facile addentrarsi nel borgo per una piacevole visita. Le stradine sono leggermente in salita ma alla portata di tutti.

La fonte di Rio Orzo: Nei tempi passati l’acqua della fonte del Rio Orzo, situata ai limiti del centro abitato, veniva utilizzata per scopi curativi dato l’alto contenuto di magnesio considerato rinfrescante.

Visitando Castell’Arquato una tappa d’obblligo é la sua rete museale. I musei di Castell’Arquato soddisfano gli interessi più disparati e ciascun museo offre delle inaspettate e piacevoli scoperte, ma ciò che colpisce di più è sicuramente il suo panorama e le sue costruzioni.

Visitando la Rocca è possibile percorrerla fino a raggiungere la sommità per godere di una vista splendida sulla città e dintorni. Fu costruita per scopi militari ed in epoca più recente fu anche carcere mandamentale.

Cosa vedere e cosa fare a Castell’Arquato ce lo suggerisce la città stessa: una passeggiata ed una sosta nei ristoranti per salumi e gnocco fritto.

 

Comments are closed.