Dov’è l’entrata all’Albergo Diurno Venezia?

Nascosto nel sottosuolo di Piazza Oberdan, a Milano, c’è l’Albergo Diurno Venezia, un elegante e funzionale centro servizi per viaggiatori realizzato tra il 1923 e il 1925 su progetto di Piero Portaluppi, chiuso nel 2006 dopo decenni di abbandono. Sotto la polvere del tempo, bagni pubblici, terme, negozi di barbiere, manicure, agenzia di viaggi e fotografo, rivolti ad un magnifico salone a colonne, conservano il fascino dello splendore passato, negli arredi intatti, nei rivestimenti ricercati, nelle preziose e originali decorazioni in stile Déco, e perfino negli oggetti, ancora chiusi nelle vetrine.

Così è descritto sulla pagina del FAI, che non specifica però dove si trovi l’entrata.

Ebbene l’entrata si trova scendendo per metà le scale della metropolitana di Porta Venezia, l’uscita vicino al Mc Donald, trovando subito sulla destra una porta.
Per visitarlo occorre essere iscritti al FAI, oppure approfittare di una delle giornate libere avendo cura di prenotarsi almeno una settimana prima, o in alternativa aspettare la giornata in cui il luogo è promosso in modo gratuito.

Info mostra | fino al 14 maggio ingresso libero all’Albergo Diurno Venezia Eventi a Milano
Con “Senso 80” fino al 14 maggio ingresso gratuito all’Albergo Diurno (senza prenotazione)“

Dal 03/04/2017 al 14/05/2017


foto copertina

 

Comments are closed.