Valle verzasca in Canton Ticino – un paradiso ad un paio di ore da Milano

Un’oretta e mezza, se calcoliamo di essere già fuori dalle mura di Milano (Nel quale si concentra tutto il traffico) ed un paio d’ore da Bergamo. Vicino al confine Italiano, tale da poterla raggiungere anche senza l’acquisto della vignetta svizzera, obbligatoria per viaggiare sulle autostrade e pari ad un importo di circa 38 euro. Un consiglio spassionato, andate piano se andate in macchina in quanto le multe svizzere sono severe ed intransigenti.

Prima di arrivare a destinazione incontrerete bellissimi paesini e l’inizio della diga.

(Il percorso segnato sulla mappa indica i punti di interesse nelle vicinanze, tuttavia il tratto è molto lungo e segna circa 3 ore di percorso totale per cui consigliamo questa cominazione: Valle Verzasca + cascate o Locarno + Ponte Tibetano)

 

Per parcheggiare (quasi tutti a pagamento) vi serviranno i franchi (circa 2/h a Lavertezzo), quindi munitevi di moneta. La località più gettonata per il parcheggio è “Località Posse”, di fronte all’omonimo ristorante.

Prima di raggiungere il fiume Verzasca passerete per la diga (Molto frequentata per il Bungee Jumping), passando per Lavertezzo dove troverete il ponte dei salti (Dal quale per l’appunto qualcuno ogni tanto si tuffa).

La valle appena esce un po’ il sole si popola di persone che si dispongono sulle rocce lungo il fiume. Nonostante l’acqua sia sempre ghiacciata non mancano i tenaci pronti a nuotare. Ma fate attenzione, si tratta pur sempre di un fiume e per questo pericoloso soprattutto se ci si allontana dalla folla per cercare un posto isolato addentrandosi nel bosco e sbucando nella parte più selvaggia del fiume. In quel punto i cartelli sono ben chiari, vietato tuffarsi. Troverete invece chi pratica rafting.

Nei dintorni troverete paesini molto pittoreschi meritevoli di una visita, mentre potrete risalire il fiume passando per un sentiero che si dirama nel bosco fino a raggiungere la parte più agitata del fiume.

Attraversando “Il sentierone” un sentiero escursionistico che attraversa la valle avrete modo di attraversare il bosco e fare una piacevole passeggiata a lato del fiume.

  • La casetta che si incontra nel percorso

  • Il sentiero nel bosco

DINTORNI

Cascata della froda Sognono

Sonogno è l’ultimo paese della val Verzasca in canton Ticino. Da qui è possibile proseguire a piedi per splendidi itinerari anche piuttosto impegnativi. Per chi è pigro e non ama camminare, il post propone una breve passeggiata ad anello che porta alla cascata della Froda e rientra in paese attraverso il bosco in una quarantina di minuti. Il dislivello è molto limitato (ma mi raccomando scarpe da trekking ai piedi): fare questa camminata da la dimostrazione a tutti di come lasciando l’auto e percorrendo anche brevi tragitti si possano scoprire luoghi incantevoli. Tripadvisor

La cascata della Froda a Sonogno

Risultati immagini per cascata della froda sonogno

Uno sguardo del Lago Maggiore dall’alto

Nelle vicinanze è possibile anche risalire il monte Civetta per godere del panorama dall’alto.

Da questa cima si gode un bellissimo panorama sul Lago Maggiore e si può vedere anche il Monte Rosa e Paradiso. Da Locarno la cima si può raggiungere a piedi percorrendo un bel sentiero. In alternativa si può prendere la funicolare fino al Santuario di Madonna del Sasso poi la funivia fino a Cardada (da dove partono molti sentieri) ed infine la seggiovia fino a Cimetta. Tripadvisor

Risultati immagini

Ponte Tibetano Valle di Sementina

Un bellissimo e nuovo ponte sospeso da visitare per provare l’ebrezza di essere su un ponte dondolante nel vuoto. La passeggiata dura circa un’ora ed è a tratti escursionistica con salite e discese. Ve ne parliamo QUI

ponte-tibetano-carasc.jpg

 

Comments are closed.